Senza categoria

Ondata di caldo in arrivo in Sicilia e forte vento di scirocco



L’instabilità di oggi un pò su tutta Italia non deve confondere, da domani, al Sud Italia e sulle Isole soffierà aria molto calda che farà impennare le temperature oltre la norma. Ancora instabile la situazione meteo invece al Nord: «Nei prossimi giorni il tempo sarà instabile solo al Nord, sempre interessato dal passaggio di umide correnti atlantiche, mentre nel resto d’Italia protagonisti saranno i venti di Scirocco che faranno aumentare il caldo, con punte addirittura fino a 35-36 gradi nelle Isole Maggiori. L’espansione dell’Anticiclone Nordafricano porterà quindi un colpo di coda dell’estate al Sud, in Sicilia e Sardegna», spiega il meteorologo Andrea Giuliacci.



«Giovedì l’anticiclone Nordafricano tenderà espandersi, proteggendo  soprattutto il Sud e la Sicilia e convogliando su quelle zone una massa d’aria molto calda, che trae la sua origine nell’entroterra desertico sahariano. Arriverà dunque anche molta sabbia e le temperature inizieranno a salire arrivando a valori oltre le medie stagionali. Tra le città più calde segnaliamo Bari e Catanzaro con 31 C previsti sabato, 33 C a Cagliari e  34 C a Trapani e  35 C a Catania e Palermo. Anche le temperature minime saranno in aumento,- prosegue il meteorologo –  così come il disagio notturno dovuto al caldo».

Venerdì dalla Francia giungerà un impulso  perturbato che raggiungerà parte del Nord a iniziare dai settori occidentali. “La zona del Ligure sarà probabilmente investita dalla parte più attiva di questo impulso perturbato – prosegue Giuliacci – il rischio è che si possano verificare temporali auto-rigeneranti sulla Liguria centrale e orientale, con piogge in estensione a ventaglio anche al basso Piemonte e all’ Emilia occidentale.

Potrebbero quindi verificarsi fenomeni di forte intensità». Il maltempo non toccherà il sud dove proseguiranno giornate all’insegna del bel tempo: «al sud saranno ampie le schiarite,
con velature di passaggio. Il caldo sarà in sensibile aumento grazie allo Scirocco, soprattutto  tra la Sicilia e la Sardegna con picchi di 35- 36 C. Al Sud e sulle Isole apice del caldo africano – conclude Andrea Giuliacci- con temperature in ulteriore aumento e picchi anche oltre i 35 C».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.